Il Tornatora

Addio alla Coppa Italia. Tanti assenti passa l’Inter

di Redazione

primavera-roma-inter-di livio1

La Gazzetta dello Sport (G.Di Giovanni) – Finisce ai quarti l’avventura della Roma nella Coppa Italia Primavera. Troppe le assenze per la squadra di Alberto De Rossi (che non poteva contare per diversi motivi su Sadiq, Tumminello, Soleri, Machin e Nura). Un gol per tempo e i giallorossi vengono fermati dall’Inter al termine del quarto di finale secco. I nerazzurri se la vedranno in semifinale con la Lazio. Una gara decisa dagli episodi: i nerazzurri vanno subito in vantaggio con Baldini che sfrutta l’indecisione della difesa giallorossa sul cross di Zonta.

La Roma reagisce e crea due palle gol nei minuti finali del primo tempo. Radu è bravissimo ad opporsi a Pellegrini e Anocic. Nella ripresa la squadra di De Rossi crea parecchie situazioni promettenti, ma i nerazzurri resistono e chiudono la gara a pochi minuti dallo scadere con la rete di Pinamonti, che piazza un buon diagonale alle spalle di Pop. «Sono comunque orgoglioso dei miei ragazzi. Hanno giocato alla pari, se non meglio dell’Inter – ha detto il tecnico giallorosso De Rossi a fine gara –. Abbiamo fatto un unico errore nel primo tempo e ci hanno castigato. Da quel punto in poi per noi è stata una partita in salita».