Stadio della Roma, consegnate le carte del nuovo progetto. Opere pubbliche spalmate in due fasi

di Redazione

Con le schede tecniche e la planimetria consegnate oggi dai proponenti sono arrivati in Campidoglio, fissati nero su bianco, i dettagli dello stadio dell’As Roma così come disegnato nella rivisitazione del progetto studiata dalla giunta a 5 Stelle e il club giallorosso. A quanto apprende l’Agi, mancano ancora alcuni dettagli richiesti dal Comune, che però i proponenti si sono impegnati a comunicare nei prossimi giorni. I documenti consegnati dalla società Eurnova del costruttore Luca Parnasi confermerebbero l’impianto varato dall’accordo tra la giunta a 5 Stelle e il club giallorosso: via le tre torri del business park e un calendario delle opere pubbliche da spalmare in due fasi. Ora la palla passa alla giunta, chiamata ad elaborare sulla base dei nuovi dati tecnici una delibera da votare prima del 5 aprile, quando si riunirà nuovamente la conferenza dei servizi chiamata a decidere sul progetto. La maggioranza a 5 Stelle è riunita questa sera proprio per cercare di fissare le scadenze sullo stadio: prima una mozione da votare nella seduta straordinaria dell’Assemblea Capitolina dedicata al progetto (richiesta dal Pd) prevista per giovedì, poi la nuova delibera di giunta. Difficile però che questo secondo testo arrivi già nel corso di questa settimana, anche per via dell’assenza della sindaca Virginia Raggi che sarà lontana dalla capitale per qualche giorno di vacanza con la famiglia.